Festa di San Martino 2017

2017_san_martino_locandinaLa Pro Loco Fagnano Olona e la Comunità pastorale Madonna della Selva hanno organizzato nel week end due importanti momenti di festa per San Martino, compatrono di Fagnano Olona e cordone ombelicale della civiltà fagnanese perché la frazione di San Martino fù il primo nucleo abitato di Fagnano.

Il primo momento, nella giornata di Sabato 11 novembre 2017, giorno dedicato a San Martino, con la celebrazione della Santa Messa alle ore 8.30 nella Chiesa di San Gaudenzio. La Pro Loco ha offerto, anche quest’anno, i pani benedetti e distribuiti ai fedeli al termine della Messa celebrata dal Parroco Don Federico Papini.

Il secondo momento, grazie all’impegno dei volontari Pro Loco, ha consentito alle persone interessate di partecipare alla visita guidata alla Cappella di San Martino (A.D. 1742), un autentico gioiello artistico-culturale riportato agli antichi splendori da un impegnativo lavoro di restauro conservativo promosso dalla Pro Loco fagnanese negli anni scorsi.

A tutti gli intervenuti è stata distribuita la “Preghiera a San Martino“, preparata dalla Pro Loco Fagnano Olona.

La Pro Loco ha realizzato delle tavole che saranno appese all’interno della Cappella di San Martino e che vogliono riassumere i lavori di restauro, ma anche la Storia locale che si intreccia tra l’antica Chiesa parrocchiale di San Martino (ormai distrutta), il Castello Visconteo, il Castellazzo con la chiesetta dedicata alla Beata Vergine Maria e la nuova Chiesa parrocchiale di San Gaudenzio.

Nel corso degli anni 2006 e 2007 la Pro Loco di Fagnano Olona si è impegnata nell’importante opera di restauro della Cappella di San Martino, per offrire ai fagnanesi questo gioiello com’era stato realizzato.

Questo restauro molto oneroso è stato possibile grazie al contributo del Comune di Fagnano Olona, ai finanziamenti statali ottenuti dalla Legge Finanziaria del 2006 tramite Fausto Bossi, oggi Socio onorario della Pro Loco Fagnano Olona stessa, e dagli stanziamenti di Fondazioni comunitarie e Provincia di Varese.

Visto l’impegno oneroso sia economicamente che di tempo, grazie alla supervisione della Presidente Armida Macchi e del marito Michele Porta, sempre presenti nei due anni di lavoro o poco più, hanno portato a una suggestiva cerimonia di inaugurazione a conclusione dei lavori di restauro conservativo.

Un corteo ufficiale aperto dai figuranti medievali in rappresentanza di tutti rioni del paese, autorità civiche e religiose per ridonare la Cappella di San Martino nuovamente alla popolazione, alla presenza dell’allora Sindaco di Fagnano Olona Santino Rossi, della Presidente della Pro Loco Armida Macchi Porta, Fausto Bossi con l’Onorevole Giancarlo Giorgetti e dell’allora Assessore al Marketing Territoriale e Identità Culturali della Provincia di Varese Claudia Colombo.

Oltre ai cenni storici, si possono vedere le differenze tra il pre e il post restauri nei quadri che descrivono nei particolari i complessi lavori di restauro conservativo promossi dalla Pro Loco – durati oltre due anni – per affrontare e interamente restaurare questo avamposto di storia locale che si perde nei millenni e che racchiude in se il nostro “essere”, il cerchio della vita, grazie alle due frasi dipinte sotto la stupenda volta dedicata al Santo: “CIÒ CHE SARETE VOI, NOI SIAMO ADESSO” e “PERCIÒ CHI SCORDA NOI SCORDA SE STESSO”, a ricordare i valori millenari e il riconoscimento ai nostri avi perché un popolo senza memoria è un popolo senza storia destinato alla scomparsa.

RASSEGNA STAMPA: