“Il notaio libertino di Olonia” di Mario Alzati

2017_alzati-notaio_libertino_ OloniaAlzati presenta storie di Olonia a Fagnano

In biblioteca l’incontro con l’autore Mario Alzati, natìo di Gorla Maggiore, ha dato il via alla rassegna “Il Mese della Cultura”.La Pro Loco Fagnano Olona, all’interno della rassegna “Il Mese della Cultura” ha organizzato l’incontro con l’autore Mario Alzati in occasione della presentazione del libro “Il notaio libertino di Olonia“, edito da Macchione Editore.
In sala un nutrito gruppo di fagnanesi è intervenuto per fare un tutto nel passato. Tra loro l’Assessore alla Cultura, Giuseppe Palomba, e vari soci della Pro Loco capitanati dalla Presidente Armida Macchi.
Nel corso della piacevole serata, il giornalista Fausto Bossi ha intervistato l’autore ripercorrendo dapprima la propria storia personale per poi intrattenere i presenti con una serie di aneddoti riguardanti il suo secondo romanzo, ovvero “Il notaio libertino di Olonia“.2017_libro_alzati_1Mario Alzati è stato insegnante e collaboratore di case editrici per la pubblicazione di testi per la Scuola Media. Parallelamente coltiva l’interesse per la cultura e le radici del territorio, che si riflette nel suo impegno di curatore dell’Archivio di Storia Locale per conto del comune di Gorla Maggiore. Tra il 2009 e il 2014 pubblica “Alla ricerca delle radici. 2000 anni di Gorla Maggiore”, “Come eravamo. Parole e immagini di Gorla Maggiore nella prima metà del Novecento”, “Le chiese in Valle Olona. Storia, testimonianze e immagini del cammino di fede”, di cui Alzati cura il testo.

Con Pietro Macchione Editore, Alzati ha pubblicato i romanzi “Le morose del segretario del fascio di Olonia” (presentato anche a Fagnano Olona) e “Il notaio libertino di Olonia”. Di recente ha dato alle stampe la sua terza opera intitolata “L’allegro cancan della Banca di Olonia”.

Tutte vicende raccontate da Alzati sono ambientate nella profonda provincia lombarda, in un contesto storico veritiero. La scelta del paese Olonia non è casuale, ma scelta appositamente dall’autore perché le storie da lui raccontate potrebbero tranquillamente essere ambientate in tutti i paesi che sorgono sulle rive del fiume Olona.

In particolare, “Il notaio libertino di Olonia“ è un romanzo ambientato nella primavera del 1940. Nei racconti scanzonati e ironici ascoltati da una coppia di immigrati scorre un ventennio della vita di Olonia. Il Pietro rievoca lo scontro elettorale del 1920 con il notaio Ghiringhelli, libero pensatore e donnaiolo impenitente, in veste di protagonista. Quale ruolo politico svolge la sua adorata statua? Nell’intreccio di storie paesane, con l’apparizione di personaggi curiosi e imprevedibili, i ricordi della Renata si concentrano invece sulla Iole, l’odiata vicina di casa, oggi donna devota, ma accusata di essere stata un tempo amante dissoluta. Quali arcani motivi si nascondono dietro tanto rancore? Fra paure per l’imminente entrata in guerra dell’Italia e quadri di costume, il lettore scoprirà non senza colpi di scena i segreti inconfessabili delle due donne.

Sono rimasto molto contento – ha commentato Alzati al termine della serata – di essere venuto a Fagnano, e ringrazio la Pro Loco per avermi ospitato e anzi onorato di aprire la rassegna del “Mese della Cultura”. Spero che la storia narrata nel mio romanzo sia apprezzata e regali emozioni e un po’ di spensieratezza a chi avrà modo di leggerla.

La letteratura è uno degli aspetti che vengono valutati dalla Pro Loco con gli eventi organizzati per “Il Mese della Cultura“, che proseguirà fino al 30 aprile prossimo.
Il ricco programma prevede dal 5 al 9 Aprile la mostra “PREITE Espone” nella Sala Camino all’interno del Castello Visconteo. Venerdì 7 Aprile è in calendario l’ncontro con l’Autore Magdi Cristiano Allam in occasione della presentazione del libro “Io e Oriana”, alle ore 21 presso l’Aula magna della Scuola Media “Enrico Fermi” in Piazza Alfredo di Dio a Fagnano Olona.
Dopo la pausa per le festività pasquali, la rassegna ripartirà venerdì 21 Aprile con l’incontro con l’Autrice Paola Gianotti, nota atleta a livello nazionale che è stata inserita nel Guinness world record women, in occasione della presentazione del libro “Sognando l’infinito“, alle ore 21 nel Castello Visconteo di Fagnano Olona (piazza Cavour).
Sabato 22 Aprile sarà una giornata ricca, con la premiazione del concorso “Vi presento il Dottor Orrù“, organizzato dall’Associazione Amici della Scuola Salvatore Orrù, con il patrocinio del Comune e dell’Istituto Comprensivo Scolastico di Fagnano Olona, alle ore 15.30 al Castello Visconteo. A seguire l’incontro pubblico “Io non spreco!” contro lo spreco alimentare, in collaborazione con la Caritas e l’Associazione Pane di San Martino, con la partecipazione delle scuole di Fagnano Olona e di altre Associazioni locali.
In contemporanea, ovvero il 22 e 23 Aprile, saranno esposte le opere realizzate dai ragazzi delle scuole per il concorso “Vi presento il Dottor Orrù“, nella Sala Camino al Castello Visconteo di Fagnano Olona.
L’ultimo weekend di eventi, prevede il 28 Aprile l’incontro con l’Autore fagnanese Marco Zuccarato per la presentazione del romanzo thriller dal titolo “Un paese. Il pendolo del mistero rintocca a Fagnano”, edito da Edizioni Il Faro, alle ore 21 nel Castello Visconteo di Fagnano Olona. Infine, il 29 e 30 Aprile nella Sala Camino al Castello Visconteo sarà allestita l’esposizione “Intaglio del Legno” con le opere realizzate a mano dai fratelli Mauro e Fernando Gasparini.


RASSEGNA STAMPA