“Esperienze di Donne” – 09/03/2018

2018_2L-Esperienze_donne-locandinaLa Pro Loco Fagnano Olona è lieta di partecipare al tradizione appuntamento “Esperienze di Donne” organizzato dall’Associazione Culturale 2L Lombardia Lucania, il prossimo venerdì 9 marzo 2018 alle ore 21 presso la Biblioteca comunale in piazza Matteotti a Fagnano Olona.

L’iniziativa dell’Associazione Culturale 2L Lombardia Lucania vanta il patrocinio dell’Amministrazione, oltre alla collaborazione del Circolo Culturale l’Alba e della Pro Loco Fagnano Olona, e accoglierà i racconti delle quattro relatrici che condivideranno la propria esperienza ed attività nella vita quotidiana.

Intervistate dal giornalista Fausto Bossi, le relatrici faranno riflettere e conoscere in maniera brillante una serie di aspetti del ruolo che la donna ricopre in diversi ambiti: sociali, didattici, sportivi e culturali.

Saliranno sul palco e hanno scelto di raccontarsi quest’anno Antonella Vittonati, stimata docente dell’istituto comprensivo scolastico fagnanese; Barbara Meggetto, Presidente di Legambiente per la Lombardia; Noella Castiglioni, Presidente dell’associazione Parsac Onlus e insignita del premio per la Pace di Regione Lombardia nel 2004; e Katia Colombo, infermiera professionale e referente del progetto di cardioprotezione territoriale.

Ad intervallare i racconti delle esperienze delle relatrici saranno alcuni poeti del Circolo Culturale l’Alba, che declameranno propri componimenti o di autori famosi, sempre rivolti o dedicati alle donne, posta al centro della serata.

“Ci fa sempre piacere collaborare con le altre associazioni, come la Pro Loco, o il Circolo Alba in questo caso – racconta Marianna Panebianco, Presidente dell’Associazione Culturale fagnanese Lombardia Lucania – E’ un modo per condividere esperienze e per crescere tutti insieme in armonia, facendo più cose a favore della popolazione.

In questo caso, più che festeggiare la donna vogliamo valorizzare i molteplici aspetti e le difficoltà che affronta nel quotidiano la parte rosa del mondo” spiega ancora Marianna Panebianco.

Le donne oggi hanno un ruolo nettamente più impegnativo di una volta nella vita sociale, ma serve anche tenere lo sguardo su persone più anziane, alle nonne, e a tutte le donne che con il loro impegno cercano di migliorare il proprio ambiente di lavoro, il proprio paese e la propria famiglia.