Conferenza “I navigli, l’acqua e Leonardo” con Edo Bricchetti

L’Amministrazione comunale e la Pro Loco Fagnano Olona invitano alla conferenza “I navigli, l’acqua e Leonardo” con Edo Bricchetti, autore del libro “Navigli del Milanese ieri e oggi“, pubblicato nella Collana “Scorci e Memorie” di Meravigli edizioni.

La conferenza si svolgerà venerdì 15 novembre 2019, alle ore 21, al Castello Visconteo di Fagnano Olona (in Piazza Cavour).

Una sorprendente “visita guidata” nel tempo e nello spazio in compagnia di un “Custode delle Acque” d’eccezione, alla riscoperta dello straordinario patrimonio del sistema dei Navigli del Milanese, fra storia, natura, ingegneria, arte e cultura. Con proiezione di immagini.

In contemporanea alla conferenza, sempre venerdì 15 novembre 2019, alle ore 21, al Castello Visconteo di Fagnano Olona, verrà inaugurata la mostra fotografica “Leonardo: la mia acqua” – Riflessioni visuali di Antonio Bandirali.

L’esposizione resterà visitabile al pubblico da venerdì 15 novembre a domenica 1 dicembre 2019.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la pagina dedicata all’evento.

 

 


Scopriamo il libro “Navigli del Milanese ieri e oggi“.

Parlare di Navigli oggi – ancor più alla luce del progetto “Riaprire i Navigli” – significa discorrere di cose pressoché perdute: al di là di alcune testimonianze letterarie e pittoriche, di qualche fotografia ingiallita dal tempo e di ben pochi scorci sopravvissuti alla metamorfosi della città, si fatica a credere che ci fu un tempo in cui “Milano non aveva molto da invidiare nemmeno a Venezia” e che la Darsena di Porta Ticinese era uno dei primi dieci porti fluviali della penisola.

La storia dei canali cittadini è lunga. Inizia nel XII secolo, con la costruzione del Naviglio Grande, e prosegue fino all’Ottocento, con il completamento del Naviglio Pavese. Triplice il loro scopo: irriguo, difensivo e di via di trasporto.

Questo volume, riccamente illustrato a colori, vuole essere un omaggio al patrimonio materiale, immateriale e paesaggistico rappresentato dal sistema dei navigli, attraversi i contributi di due grandi esperti, che della valorizzazione e salvaguardia dei canali del Milanese hanno fatto la loro ragione di vita.

Edo Bricchetti, umanista e architetto, è membro del Board dell’IWI (In- land Waterways International) e animatore di progetti europei sulle vie d’acqua interne. È inoltre ideatore, progettista e referente scientifico di cinque ecomusei lombardi. A dimostrazione della gratitudine di tutti gli amici dei navigli, è stato nominato “Custode delle acque”.